06.05.2016

Sanmicheli contro Hadid? Sto col primo [S_vs_H]

Lettera inviata a "il giornale dell'Architettura"
[leggi l'articolo su il giornale dell'Architettura]

Gentile Direttore
faccio seguito alle ultime due pubblicazioni su Zaha Hadid, la sua scomparsa, la sua opera e il dibattito che ne consegue per inviarti un mio piccolo contributo.
Vivo da tempo a Verona in un quartiere vicino alla Chiesa di San Giorgio in Braida, la cui splendida cupola è opera del Sanmicheli; circa 10 anni fa lo spazio antistante la chiesa, asfaltato e adibito a parcheggio, venne “riqualificato” con un progetto (Barbesi-Bellavite-Bricolo), vincitore di un concorso indetto dal comune di Verona, che aveva l’eloquente e significativo motto “ E il Drago?”, come ad intendere che vicino alla Chiesa rappresentante San Giorgio mancava un opportuno manufatto che rappresentasse il Drago (e palesasse quindi il grande scontro?): ed ecco quindi che prontamente tra la piazza della Chiesa e la strada adiacente affiorò un’imponente seduta-fioriera definita da linee spezzate e massivi elementi lapidei acuminati, con un efficace riferimento al corpo del rettile alato.
Ma a mio parere la pronta ed esaustiva risposta progettuale al motto del concorso tramite un’attenta analisi del contesto sarebbe dovuta risultare più che superflua: infatti al di là della strada, sul fianco della Chiesa, “acciambellato” su se stesso giace un ben più massivo ed imponente “Drago”, dalle spire interamente in cemento armato: l’edificio delle scuole medie “Catullo” (Cecchini-Perbellini), realizzato nel lontano 1967, da alcuni considerato ancora un edificio all’avanguardia.
In questa angolo di provincia i periodi delle linee spezzate (riqualificazione spazi esterni alla Chiesa) e di quelle curve (scuole medie) risultano cronologicamente invertiti (vedi tema sull’evoluzione progettuale di Zaha Hadid richiamato da Manfredo di Robilant nella penultima newsletter), ma i principi a fondamento dell’opera a mio parere rimangono i medesimi; da qui il grande conflitto di due mondi opposti: San Giorgio e il Drago, Luogo e Spazio, PreModerno e PostModerno, Sanmicheli e Zaha Hadid.
Personalmente sto con Sanmicheli.

Immagini: 1 di 4

torna all'elenco dei contenuti indietro